Dedicated Analytical Solutions

28-05-2009

Raccomandazioni ufficiali sulle metodiche analitiche per le borlande di distilleria

La Renewable Fuels Association (RFA) e la American Feed Industry Association (AFIA) hanno pubblicato delle raccomandazioni sulle metodiche relative ai test per l'analisi dei distiller di mais essiccati (DDG) e i DDG di mais con solubili (DDGS) sul JOURNAL OF AOAC INTERNATIONAL VOL. 92, N.1, 2009.

Le raccomandazioni si basano su studi interlaboratorio in relazione ai quali FOSS ha partecipato ai trial e ha fornito soluzioni analitiche. Viene riportata una serie di soluzioni FOSS come metodiche raccomandate:

  • Protein (Crude) in Animal Feed and Pet Food (Copper Catalyst) according to AOAC 2001.11 – FOSS Kjeltec 8000 series
  • Oil in Cereal Adjuncts (Petroleum Ether) according to AOAC 945.16 - FOSS Soxtec
  • Fiber (Crude) in Animal Feed and Pet Food (F.G. Crucible) according to AOAC 978.10 – FOSS - Fibertec

Disponibilità di soluzioni rapide indirette

FOSS fornisce inoltre soluzioni rapide indirette per l'analitica di routine degli stessi tipi di campione e parametri. Possono essere utilizzati sia l'XDS Rapid Content Analyser™ che l'analizzatore InfraXact™.

Ulteriori informazioni su FOSS e l'industria dei biocarburanti

qui

Ulteriori nozioni di fondo dall'articolo pubblicato

I distiller di mais essiccati (DDG) e i DDG di mais con solubili (DDGS) sono coprodotti delle distillerie di etanolo come carburante e bevanda. Si tratta del secondo principale ingrediente per mangimi negli Stati Uniti. L'assenza di linee guida e raccomandazioni di settore sui metodi analitici per i DDGS ha creato molta confusione intorno all'analisi e successiva interpretazione dei dati relativi all'umidità, proteine, grasso e fibra, tutte qualità dei mangimi e parametri commerciali essenziali.

Alcune metodiche per l'analisi dei costituenti comunemente misurati nei distiller essiccati (DDG) sono impiegate nei laboratori rivolti al settore agricolo. Nel settore è stata osservata una grande variabilità interlaboratorio tra i risultati. Le metodiche utilizzate per l'analisi dell'umidità, grasso grezzo e fibra grezza sono empiriche, per cui parte di questa variabilità può essere attribuita all'impiego di metodiche analitiche diverse.

La American Feed Industry Association, la Renewable Fuels Association e la National Corn Grain Association hanno organizzato e supportato uno studio per valutare l'efficacia, applicabilità e variazione interlaboratorio di una serie di metodiche di analisi dell'umidità, proteina grezza, grasso grezzo e fibra grezza nei DDG con solubili (DDGS).

Un secondo studio ha valutato la variazione interlaboratorio esistente per le stesse metodiche su 23 laboratori. Sulla base dei risultati di questi studi, le associazioni sponsor hanno definito delle metodiche di riferimento raccomandate per la commercializzazione dei DDGS.

FOSS ha preso attivamente parte in questo processo, sia lavorando nel Sottogruppo di lavoro sui metodi analitici DDGS AFIA, sia partecipando ai trial interlaboratorio e fornendo soluzioni convalidate e tracciabili per queste metodiche.

Punto degno di nota, è stato dimostrato che la metodica più comunemente usata per le determinazioni relative all'umidità, AOAC 930.15, Loss on Drying for Feeds (135o C/3 h), sopravvaluta il contenuto di umidità nei DDGS ed il suo impiego è quindi altamente sconsigliato. È necessario attivarsi affinchè tale metodica sia eliminata nell'impiego sui DDGS. Piuttosto, è stata raccomandata la metodica 2.2.2.5 (105 ºC / 3 h).

Le metodiche per le proteine oggetto d'indagine si sono rivelate statisticamente equivalenti e possono essere alternate tra loro per fornire risultati accurati e precisi sul contenuto proteico nei DDGS. FOSS fornisce la linea di strumenti Kjeltec per la metodica raccomandata AOAC 2001.11.

Per il grasso grezzo è raccomandata la metodica AOAC 945.16, Oil in Cereal Adjuncts, con l'impiego dell'etere di petrolio come solvente, in quando si è rivelata come la più salda. È interessante notare che, quanto a validità, il rapporto tra la la metodica dell'idrolisi acida per il grasso e il metodo di estrazione diretta è del 150%. Un ulteriore studio determinerebbe se l'idrolisi acida è un passaggio necessario per liberare tutto il materiale lipidico dalla matrice DDGS. Sia le metodiche ad estrazione diretta che a idrolisi acida possono essere facilmente eseguite per mezzo della soluzione Soxtec di FOSS.

Per la fibra cruda è stato raccomandata la metodica AOAC 978.20, Fiber (Crude) in Animal Feed and Pet Food (metodo del crogiolo). Il metodo si basa sui noti sistemi Fibertec di FOSS. È stato dimostrato che il metodo alternativo del filtro a sacco, con l'impiego di filtri a sacco disponibili sul mercato, causa un 10% (relativo) di errore per difetto dei risultati.

NANCY THIEX, Evaluation of Analytical Methods for the Determination of Moisture, Crude Protein, Crude Fat, and Crude Fiber in Distillers, JOURNAL OF AOAC INTERNATIONAL VOL. 92, NO. 1, 2009, 61-73

Contatti

Responsabile segmento biocarburanti, Ronny Pradon: rpn@foss.dk

Contatto stampa internazionale, Richard Mills: rim@foss.dk

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità. Scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Cliccare qui per maggiori approfondimenti

×