Dedicated Analytical Solutions

08-03-2010

16o European Grain Network Meeting

Più di 50 delegati hanno partecipato al 16th Convegno europeo sui cereali tenutosi il 18th-19th marzo a Dijon, Francia.

Questo convegno di vastissima notorietà riunisce attori provenienti dal settore cerealicolo per discutere delle ultime notizie di settore, ed è apprezzato da tutti gli operatori della rete di distribuzione dei cereali non solo in Europa, ma in tutto il mondo. Quest'anno l'evento è stato ospitato dagli specialisti di analisi e ricerca sui cereali Agroreso.

Cereali sani

Jan Willem van der Kamp, dal fornitore di servizi di analisi e ispezione TNO Quality of Life, Paesi Bassi, ha fornito un'introduzione sul progetto UE integrato HEALTHGRAIN.

I cambiamenti nelle abitudini alimentari, per cui la preferenza si è spostata dai prodotti a base di cereali raffinati ai prodotti ad alto contenuto di fibra, possono ridurre notevolmente l'incidenza dell'obesità e delle malattie collegate, come le malattie cardiovascolari e il diabete di tipo 2. Il progetto HEALTHGRAIN sta gettando le basi scientifiche per una migliore comprensione dell'impatto positivo delle fibre alimentari e degli altri componenti bioattivi dei cereali, e per lo sviluppo di una nuova generazione di prodotti sani.

In una sessione collegata, S. Gergely e A. Salgó della Facoltà di biotecnologia applicata e scienze dell'alimentazione dell'Università di tecnologia ed economia di Budapest, Ungheria, hanno presentato le nuove possibilità per la misurazione dei componenti bioattivi nei cereali e prodotti derivati con la tecnologia NIR.

Dr Anton J. Alldrick, Cereals & Cereals Processing Division of Campden BRI, Regno Unito, ha presentato il ruolo dell'analitica nella gestione delle micotossine nei cereali. È stato stimato che oltre il 25% dei seminativi del mondo (inclusi i cereali) sono contaminati, quali più e quali meno, dalle micotossine.

L'importanza della campionatura

Dal momento che nei cereali spediti la distribuzione delle componenti è lungi dall'essere omogenea, ed è difficile, se non impossibile ottenere un'uniformità del prodotto, la campionatura è un'attività di fondamentale importanza nell'analitica dei cereali. Il sig. Marc Provot di Laboragro/ In Vivo Group e presidente di CEN TC 338 ha illustrato un quadro completo dei metodi di campionatura, concentrandosi in particolar modo sulla nuova norma EN ISO 24333 e sulle apparecchiature per la campionatura in diverse situazioni. Facendo riferimento agli studi IRTAC, il sig. Provot ha fornito degli esempi sulla distribuzione delle micotossine in un lotto di cereali. Ha presentato risultati di un'esperimento di confronto tra diverse procedure di campionatura, mostrando come ridurre la dimensione del campione.

Prova dell'anello su semi oleosi, frumento e orzo

Il prof. Jürgen Möller di FOSS ha presentato i risultati di una prova dell'anello effettuata per determinare la performance delle calibrazioni NIR e delle metodiche di riferimento per l'analisi dei semi oleosi. Inoltre ha fornito un aggiornamento sulla prova dell'anello completata nel 2009 sulla calibrazione ANN /Rete neurale artificiale) per il frumento e l'orzo per Infratec FOSS. I risultati hanno confermato la stabilità del modello ANN.

Per quanto riguarda la calibrazione ANN per Infratec, il prof. Möller ha fornito un aggiornamento sui progressi effettuati in relazione all'accettazione della calibrazione come standard. il nuovo metodo EN 15948 "Cereali - Determinazione dell'umidità e proteine - Metodo con Trasmittanza nel vicino infrarosso in combinazione con un modello predittivo basato sulla Rete neurale artificiale (ANN) e relativo database" è stato approvato come norma europea preliminare in un'Indagine CEN nel 2009. Si sta continuando a lavorare per una votazione e accettazione definitiva di questo standard. La norma faciliterà l'accreditamento e approvazione ufficiale della calibrazione ANN cereali per Infratec.

Nuovi modi di analizzare i cereali e le farine

FOSS ha introdotto una nuova soluzione analitica destinata a trasformare i metodi di valutazione della qualità dei cereali.

La combinazione dei progressi nella tecnologia dell'imaging con l'esperienza nell'analitica dei cereali di FOSS ha dato vita ad un potente strumento di valutazione per i cereali: l'Infratec EyeFoss.

L'Infratec EyeFoss rappresenta un'integrazione obiettiva ai controlli visivi attualmente impiegati. Fornisce una valutazione accurata della qualità che elimina qualsiasi dubbio sulla classificazione. Il digitale consente di individuare una serie di difetti, compresi tutti i problemi principali come macchie scure, danni da insetti, muffa, gelo e germi. L'analizzatore è in grado di analizzare 10.000 chicchi in 2,5 minuti.

Riguardo all'esperienza avuta con la nuova soluzione, il sig. Ian Sproul dalla CBH Australia si è mostrato entusiasta dello strumento e ha sottolineato l'importanza della proficua collaborazione con FOSS. “Le analisi d'immagine rivoluzioneranno il modo in cui vengono valutati i cereali”, ha commentato.

Grazie al software di rete Mosaic, lo strumento può ricevere gli aggiornamenti software e per le calibrazioni da parte di un utente esperto via internet. L'esperto può anche monitorare lo strumento per garantire una performance ottimale in qualsiasi momento.

Anche il nuovo analizzatore in linea ProFoss al vicino infrarosso è stato creato grazie ai recenti progressi tecnologici, in questo caso la tecnologia diode array ad alta risoluzione, che fornisce un quadro preciso e affidabile dei prodotti mentre vengono creati. Il sistema consente di utilizzare al meglio le costose varietà di frumento nella produzione della farina, al contempo controllando le proteine, l'umidità e le ceneri nel prodotto finito per una resa ottimale. Jan-Åke Persson di FOSS ha affermato: “Il ProFoss consente di portare il laboratorio in impianto garantendo analisi accurate ed affidabili eseguite in modo automatico.”

Per ulteriori informazioni, contattate il responsabile settore cereali FOSS Josef Schweizer: js@foss.de .





Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità. Scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Cliccare qui per maggiori approfondimenti

×