Dedicated Analytical Solutions

16-06-2010

La gestione intelligente degli allevamenti con Herd Navigator migliora gli utili e il benessere degli animali

DeLaval ha annunciato ieri che l'innovativa soluzione di gestione degli allevamenti Herd Navigator uscirà sul mercato insieme con il Voluntary Milking System (VMS) robotizzato. L'articolo fornisce una soluzione unica ed integrata che fornirà agli allevatori un nuovo livello di controllo sulle loro operazioni.

Sviluppata in collaborazione tra DeLaval, FOSS e Dansk Kvaeg, il sistema Herd Navigator preleva i campioni, li analizza ed esegue i referti in modo automatico. Dopodiché, avvisa l'allevatore sulla salute di ogni singola vacca. Rileva automaticamente malattie, status riproduttivo e nutrizione prima che possano essere visibili all'occhio umano.

Le vacche sane rendono di più

La disponibilità del sistema per l'impiego con il sistema VMS amplia le possibilità esistenti per gli allevatori di mucche da latte. Per un allevamento di 150 capi, Herd Navigator può apportare un netto miglioramento, da 250 a 350 euro all'anno per capo.

L'azienda di Ole e Annette Lind a Nørre Snede, Danimarca, comprende 260 mucche e quattro VMS, e produce un totale di 8.800 litri di latte munto al giorno. Ole e Annette hanno installato Herd Navigator nel 2009 e confermano che il sistema ha cambiato la loro vita in meglio, oltre che il benessere delle loro mucche.

 “Prima dell'Herd Navigator individuavamo circa il 40% o 50% delle mucche in calore, mentre adesso siamo arrivati a rilevare il 95%. Prima impiegavamo almeno 45 minuti un paio di volte al giorno per controllare lo stato di calore dell'animale, mentre adesso verifichiamo sullo schermo del computer in 5 minuti. Il sistema ci indica su quale mucca dobbiamo concentrarci e quando è il momento di chiamare il fecondatore", spiega Annette Lind.

Herd Navigator è in gradi d'identificare la mastite fino 3-4 giorni prima dei segnali fisici, con un sensibilità di oltre l'80%. Il sistema è anche in grado di rilevare i primi segni di chetosi, e insieme con un trattamento immediato riduce al minimo i rischi che l'animale sviluppi la chetosi clinica. La chetosi clinica può provocare la perdita di 600 kg di latte per lattazione.

“Non posso immaginare il mio lavoro senza Herd Navigator; significherebbe curarsi del bestiame alla cieca. Passavamo ore a girare per la stalla, per controllare lo stato di salute e riproduttivo delle nostre mucche. Adesso possiamo ottenere un quadro completo delle nostre operazioni e il controllo delle mucche 24 ore al giorno", spiega Ole. “Quanto al VMS, lasciamo che siano i robot a lavorare. Per me è semplice: niente VMS, niente mucche”.

Allevamento intelligente

L'uscita di Herd Navigator per il VMS è parte di un'iniziativa di DeLaval mirata ad influenzare e dare forma al futuro dell'allevamento delle mucche da latte. Con il termine "Allevamento intelligente" la società definisce l'obiettivo di "accelerare il passaggio dalla gestione della mungitura alla gestione della redditività globale dell'azienda, valorizzando gli strumenti di decisione e le tecnologie di automazione emergenti per una migliore qualità del latte e un aumento degli utili.”

Il Direttore del dipartimento di Nutrizione e gestione allevamenti di DeLaval, Fernando Mazeris, ha commentato: “Allevamento intelligente" significa dire addio ai rischi, all'approssimazione e al lavoro manuale per accogliere la semplicità, la precisione, la sostenibilità, il miglior benessere degli animali e l'alta qualità del latte, oltre che uno stile di vita e profitti migliori.”

L'Herd Navigator per VMS uscirà d'dapprima sul mercato in Danimarca, Svezia, Paesi Bassi, Canada, Italia, Germania, Francia e Finlandia.

L'Herd Navigator ha ricevuto lo Zoccolo d'Oro all'Agribex di Bruxelles a dicembre 2009, il Trophées D'OR (Trofeo d'Oro) al SIA di Parigi a febbraio 2009 e tre stelle come Nuovo Prodotto Europeo all'Agromek in Danimarca a gennaio 2008.

Video sull'impiego dell'Herd Navigator

Ulteriori informazioni su Herd Navigator

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità. Scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Cliccare qui per maggiori approfondimenti

×