Dedicated Analytical Solutions

03-11-2010

La sicurezza dei cereali come tema della conferenza

La 32a edizione dell'International Grains Council si è tenuta a Perth, Australia Occidentale, dal 7 al 9 dicembre 2010 e ha riguardato l'"Offerta di cereali e la sicurezza alimentare globale".

I diversi relatori provenienti dal settore cerealicolo, dal governo e dalla ricerca hanno parlato della sfida globale comune data del produrre abbastanza per sfamare una popolazione in crescita, ma anche dalla conservazione, gestione e distribuzione degli alimenti nel modo più efficiente possibile.

FOSS è stata orgogliosa di partecipare ed ha presentato una nuova tecnologia di analisi dei cereali come parte del programma di visita in loco.

Paul Slupecki, Direttore Generale della FOSS Pacific, ha detto: “Partecipando ad una conferenza di questo livello ho capito chiaramente quali grandi opportunità FOSS ha da offrire all'industria dei cereali. FOSS offre una gamma di soluzioni analitiche di facile impiego in grado di ottimizzare il valore dei cereali ed eliminare gli sprechi. Oltre a ciò offriamo i tool di networking fondamentali che permettono alle organizzazioni mondiali di condividere informazioni in maniera trasparente proteggendo la performance degli strumenti.”

Tendenze nel commercio dei cereali

Tra gli sviluppi citati alla conferenza vi è stato il notevole investimento nella catena del valore dei cereali principalmente in Australia, nella regione del Mar Nero e in America Settentrionale e Meridionale. Ciò avviene nonostante i recenti fenomeni metereologici estremi. Ogni vengono messe in commercio solamente 35 milioni di tonnellate di riso, mentre la produzione mondiale totale ammonta a 450 milioni di tonnellate l'anno. I volumi immessi in commercio stanno timidamente aumentando di anno in anno. Alcune nuove varietà di cereali offrono caratteristiche di resistenza alle intemperie, maggiore resa e vantaggi in termini di salubrità. Il frumento e l'orzo ad alta amilasi ne sono un esempio. Nel 2006, l'indice del prezzo del frumento della Food and Agricultural Organisation si attestava a 121. Nel 2007 era di 167, e nel 2008 era aumentato a 238.

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità. Scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Cliccare qui per maggiori approfondimenti

×